I dolori cervicali e i rimedi del fisioterapista!

dolori cervicali rimedi

I dolori cervicali sono una causa di dolore più diffusa di quanto si pensi: scopri i rimedi del fisioterapista!

Fra le principali cause di disabilità in tutto il mondo c’è senza dubbio il dolore cervicale. Spesso mi ritrovo a seguire pazienti che accusano dolori cervicali a causa di vari motivi. Non solo incidenti stradali, infatti: molto spesso le cause di questo problema possono risiedere anche in una postura scorretta tenuta troppo a lungo, la presenza di ernie o artrosi o semplicemente la sedentarietà. Oggi voglio condividere con te le informazioni più importanti su dolori cervicali, sintomi e rimedi, e mostrarti come la fisioterapia può aiutarti a superare questi momenti di sofferenza.

Cosa sono i dolori cervicali?

Anche chiamato cervicalgia, o più comunemente (ma scorrettamente) cervicale, il dolore cervicale è un insistente fastidio che col tempo può diventare un dolore costante. Come ti avevo già accennato in questo articolo, nasce alla base del collo, a livello delle vertebre cervicali – eppure non si tratta di un dolore localizzato. Vista la presenza di nervi che irradiano in tutto il collo e anche il capo, la cervicale può dare dolori anche in volto. Non è raro infatti provare mal di denti e dolore mandibolare, ma anche giramenti di testa, nausea e vertigini. Una vera e propria spada di Damocle per chi ha la necessità di lavorare tutto il giorno e non può permettersi di soffrirne.

I rimedi per la cervicale cronica, fra miti e scienza.

Non è raro, purtroppo, che alcuni miei pazienti mi chiedano informazioni sull’efficacia di terapie “alternative” come i cristalli karmici, la digitopressione e cose del genere. Al contrario, quasi mai li vedo informati sui metodi scientifici per superare i dolori cervicali. La riabilitazione, ad esempio, è lo strumento migliore e scientificamente provato per ritornare in salute e a una vita normale[1]. Purtroppo, molti degli studi che si trovano in letteratura sono davvero scadenti. I rimedi che funzionano per una persona, potrebbero non funzionare per un’altra, perché la cervicalgia cronica è una condizione tanto diffusa quanto complessa. Per chi soffre di cervicale cronica, infatti, è importante avere un fisioterapista che lo segua in un processo attivo e che duri nel tempo.

Altrimenti, una terapia passiva oppure basata su sedute troppo distanti tra loro può portare a miglioramenti solo temporanei, facendo ripresentare il problema in futuro. Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Medicine ha analizzato diversi tipi di trattamento, mettendoli a confronto. Seppur alcune terapie passive abbiano dimostrato effetti nel breve periodo[2], sono solo le terapie eseguite attivamente e con l’aiuto di una figura sanitaria esperta che donano i maggiori benefici a lungo andare.
È importantissimo, inoltre, concentrarsi anche sulle cause della cervicalgia che spesso vengono sottovalutate: stress, cattive abitudini di vita, catastrofizzazione e così via. Solo tenendo in considerazione tutto questo, si può arrivare ad una soluzione efficace per la cervicale.

Quali trattamenti consiglia il fisioterapista?

Diversi trattamenti sono ampiamente accettati nel mondo scientifico. Alcuni, come il lavoro sulla muscolatura [3], hanno dimostrato avere effetti benefici sia sul sito del dolore, il collo, sia su altri siti doloranti. Uno dei servizi che io offro in questi casi è un servizio di teleriabilitazione basato su esercizi di rinforzo, principalmente dei flessori profondi del collo e di consapevolezza corporea. Un trattamento che aiuta il paziente a essere attivo nella sua riabilitazione e permette di superare limiti imposti dalla distanza e dall’impossibilità di uscire dalle proprie abitazioni.

Andare dal fisioterapista significa affidarsi alle mani di un professionista del settore sanitario. I dolori cervicali, soprattutto se cronici, hanno bisogno di specifici trattamenti che durino nel tempo e permettano al paziente di tornare a essere indipendente. Spero che questo articolo sia stato di tuo interesse. Se vuoi saperne di più sui sintomi della cervicale, ho scritto un articolo al riguardo. Sono sicuro riuscirà a informarti correttamente su questo mondo!

Note:

[1][2][3]: collegamento a https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6723111/

Come ti avevo già accennato in questo articolo: collegamento all’articolo “   ”

ho scritto un articolo al riguardo: collegamento all’articolo “Sintomi della cervicale: ti spiego quali sono!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *